Fire&Desire: tatoo, street art, fumetto al Museo Messina

Fire&Desire: tattoo, street art, fumetto al Museo Messina

 

Milano: Fire&Desire  in mostra allo Studio Museo Francesco Messina.  Esposizione collettiva con opere di Luca Barcellona, Alessandro Baronciani, Basik, Bomboland, Johnny Cobalto, Dem, Luca Font, Ester Grossi, Marco Mazzoni, Virginia Mori, MP5, Ozmo, Paola Sala.

Curata da Stefano Fiz Bottura, la mostra, visibile dal 15 al 27 marzo 2016, conta la partecipazione di tredici artisti provenienti dal mondo dell’illustrazione, del fumetto, del tatuaggio e della street art. Campioni di nuove forme artistiche, questi artisti dimostrano di lavorare dentro la tradizione figurativa: tradizione riscoperta attraverso il recupero di temi e soggetti classici, come il corpo e la figura. L’immediatezza del fumetto, la velocità della caricatura, la monumentalità della pittura murale, l’intimismo del tatoo trovano infatti una ragione condivisa nella figurazione, nel naturalismo del soggetto rappresentato, immediatamente riconoscibile e diretto.

Lo Studio Museo Francesco Messina ospita l’evento con un proposito sperimentale: ciascun artista, infatti, interverrà trasformando lo spazio pubblico del Museo in uno spazio vitale, nel quale l’incontro con le sculture di Messina vuole porsi su un piano comunicativo, di continuità linguistica tra presente e passato.

Anche il titolo della mostra, “Fire & Desire”, conferma la ragione della proposta che, più che una provocazione, è l’evocazione di un archetipo dell’arte: il fuoco prometeico che forgia nuove forme e l’intensità del desiderio che anima la scultura di cui pigmalione si è perdutamente innamorato.

Artisti:
Luca Barcellona

Luca Barcellona è nato a Milano nel 1978. La sua carriera artistica ha inizio come writer nel 1994. Il focus principale del suo lavoro è lo studio e l’evoluzione del lettering. Nel 2000 comincia i suoi studi di calligrafia. Il suo percorso include inoltre lo studio della storia della tipografia e del type design. Insegna ed è membro dell’Associazione Calligrafica Italiana. Ha collaborato con vari artisti e fotografi sia nella moda che nella pubblicità. I suoi lavori sono stati pubblicati in molti libri tra i quali “Calligraphy and Graphic Design” di Marco Campedelli e fra gli ultimi “Los Logos 5′′ e “Playful Type 2′′ per Gestalten Books, e il magazine Letter Arts Review gli ha recentemente dedicato un lungo speciale. Le sue esibizione più recenti sono in
mostre collettive a Milano, Den Haag (Olanda), Monaco, Sydney/Melbourne (Australia).

Alessandro Baronciani

Alessandro Baronciani nasce nel 1974. Vive a Pesaro e lavora a Milano come art director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie. Le sue illustrazioni sono state utilizzate da diversi brands come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Ha illustrato libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli. Ha pubblicato 5 libri di fumetti intitolati “Una storia a fumetti”, “Quando tutto diventò blu”, “Mi ricci”, “Le ragazze dello studio Munari” e “La distanza”.

Basik

Writer e street artist attivo fin dall’inizio degli anni Novanta, Basik ha sviluppato il suo percorso artistico passando progressivamente dallo spray ad una più ampia selezione di tecniche pittoriche, mescolando al suo background di writer elementi
tratti dall’arte medioevale e rinascimentale. Nel 2007 partecipa a Street Art Sweet Art, prima grande collettiva sulla street art italiana tenuta presso il PAC di Milano. Basik ha esposto in gallerie a San Francisco, Los Angeles, Londra, Berlino e Milano.

Bomboland

Nato ufficialmente circa 4 anni fa, lo studio di illustrazione Bomboland con sede a Lucca, si occupa di editoria e pubblicità e realizza illustrazioni per riviste, quotidiani e libri per l’infanzia.
Grazie al suo stile ben definito e riconoscibile, Bomboland è riuscito in questi pochi anni a ritagliarsi uno spazio nel mondo dell’illustrazione internazionale. Tra i suoi clienti troviamo Eni, Nokia, ING, Mini, Il Sole 24 Ore, Wired, New Scientist, The Washington Post, The Wall Street Journal, Leroy Merlin, Toyota, Luxottica, GQ, Emme Edizioni, Unicef, Air Canada.
Johnny Cobalto

Johnny Cobalto nasce e vive a Milano. Disegna da sempre e da sempre è innamorato del bello e del brutto.
Diplomato in grafica pubblicitaria ha trasformato la sua passione per il cinema in un lavoro: ha trascorso otto anni a realizzare video musicali, di moda e interviste personali. Ha partecipato a diverse esposizioni collettive.

Dem

Come un moderno alchimista DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali, abitanti di una dimensione celata al mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso mura dipinte, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, affida allo spettatore il compito di individuare una chiave interpretativa per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre alle vecchie fabbriche e agli edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, l’attività di Dem è stata ospite della Oro Gallery di Goteborg. Dem ha inoltre preso parte a importanti collettive come Street Art, Sweet Art (PAC, Milano), Nomadaz (Scion Gallery, Los Angeles), Original Cultures (Stolen Space Gallery, London) and CCTV (Aposthrofe Gallery, Hong Kong).

Luca Font

Vive e lavora a Bergamo. Nasce coi graffiti, vive facendo tattoo e disegnando.

Ester Grossi

Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981, Ester Grossi è diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’istituto d’arte “Vincenzo Bellisario”. Nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura ed ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è stata vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 ha preso parte alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). In qualità di illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e diverse cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB).
Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittorico-sonore.

Marco Mazzoni

Nato a Tortona (AL) nel 1982, Marco Mazzoni vive e lavora a Milano. Nel 2007 si è diplomato presso l’Accademia di Brera di Milano. Fortemente interessato alle proprietà medicinali delle piante, Mazzoni si è spesso dedicato a rappresentare le donne erboriste vissute in Sardegna tra il sedicesimo e il diciottesimo secolo. I suoi lavori sono stati esposti in diverse gallerie, in Europa e negli Stati Uniti. (fonte: Jonathan LeVine Gallery)

Virginia Mori

Nata nel 1981, Virginia Mori vive e lavora tra Pesaro e Milano; si perfeziona in Illustrazione e Animazione all’ Istituto Statale d’Arte di Urbino; partecipa a diversi eventi artistici in Italia e all’estero. Nel 2008 vince il premio “SRG SSR idee suisse” ad
Annecy Call for project che le permette di realizzare il corto di animazione “Il gioco del silenzio” e nel 2011 il premio “Abbaye de Fontevraud. I suoi disegni realizzati a penna bic sono stati esposti in diverse collettive e mostre personali, in Italia e all’estero.
Attualmente collabora con il collettivo Withstand, con cui ha di recente realizzato le illustrazioni del videoclip musicale “Walt Grace’s Submarine test” di John Mayer, con la regia di Virgilio Villoresi.

MP5

Dal 2001 i disegni di MP5 trovano spazio nei magazine, nei libri a fumetti e sulle mura delle principali capitali europee. Ha dipinto ed esposto in numerosi festival come La tour 13 di Parigi, Memorie Urbane, Emergence festival, Vitry Ville; ha collaborato con gallerie e musei italiani e internazionali come la Lazarides di Londra, la Ego gallery di Lugano, la Patricia Armocida di Milano, Il Museo Macro di Roma e con stilisti come Agnes B. Si sono interessati al suo lavoro numerosi media nazionali e internazionali tra cui La Repubblica, ART’è France, Rolling Stone, Juxtapoz, Cosmopolitan China, Vogue italia, Radio3 e Internazionale che ha ritrovato nella sua opera una finestra sui sogni, gli incubi, le cose proibite e altri fantasmi propri del cinema surrealista o del più recente cinema di David Lynch. MP5 ha anche pubblicato due libri:

Palindromi (ed. Grrrzetic) e Acqua Storta (ed. Meridiano Zero) con cui ha vinto il premio Micheluzzi come miglior disegnatore al Napoli comicon 2011.

Ozmo

Nato a Pontedera nel 1975, Ozmo si forma all’Accademia di Belle Arti di Firenze. Dal 2003 le sue opere sono presenti nel circuito delle fiere d’arte e in alcune importanti collezioni museali. Tra le mostre italiane si segnala la personale “Il PreGiudizio Universale” al Museo del 900 di Milano e il Solo Show all’Urban Arena del MACRO a Roma, nel 2012. Parallelamente all’attività artistica istituzionale, Ozmo realizza interventi monumentali di street art ed esposizioni nelle più importanti capitali dell’arte contemporanea e urbana: New York, Miami, Chicago, Baltimora, Londra, Berlino, San Paolo, oltre che nelle principali città italiane.

Paola Sala

Nata a Como nel 1976, Paola Sala vive e lavora a Milano dove si occupa di pittura, illustrazione e decorazione. Ha partecipato a diverse mostre in Italia e all’estero e collaborato con diverse gallerie. I suoi lavori sono stati pubblicati su siti e riviste italiane e straniere quali Juxtapoz, Studio, Link, A4God, Emptymag, Finerats, Semi- Permanent, NURANT.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *